500 famiglie numerose in festa a Piane di Rapagnano

Ospitalità
Adolfo Leoni
In questo articolo parliamo di:

Il manifesto super-colorato recita “Festa provinciale dell’Associazione Nazionale Famiglie Numerose”. L’invito è per domenica 24 settembre alle ore 16 a Piane di Rapagnano, presso il Circolo Magnum.

Sin qui i dati necessari. Ma ancor più necessari sono gli approfondimenti. Cos’è questa associazione, che fa, quali i suoi obiettivi?

Emerge un mondo di cui poco si conosce. Nella provincia di Fermo le famiglie iscritte (con più di tre figli) sono 500. Un numero impressionante.

Famiglia sede

A livello nazionale, l’Associazione operante nel fermano è quella che detiene il maggior numero di rinnovi cioè la quota associativa di 15 euro annue che dà diritto ad una serie di opportunità. E le opportunità sono numerose tanto da far considerare la realtà di casa nostra tra le più vivaci e attive della Penisola. Si passa dalla distribuzione una volta alla settimana di prodotti ortofrutticoli a quella dei prodotti da forno precotti e congelati; dall’acquisto  di gruppo dei pannolini, generi alimentari e cancelleria allo scambio dei  vestiti e accessori per l’infanzia. Ci sono mamme dell’Associazione che hanno stretto convenzioni con diversi negozi della provincia. E ci sono diversi associati che mettono a disposizione, e a costi ridotti, le proprie professionalità. La famiglia di Michela e Raffaello Pucci Sisti si è assunta l’onere della gestione del magazzino nazionale, mentre quella di Erika e Stefano Soldi è diventata responsabile, per il centro Italia, dello staff di animatori di eventi.

Famiglia lavoro

A Rapagnano, in un locale messo a disposizione dal Calzificio Coccia, è stato aperto un magazzino dove si stiva il materiale in distribuzione.

Per quanto riguarda la Festa provinciale, i promotori hanno detto chiaramente di non voler proporre convegni o seminari, ma un appuntamento per «trascorre del tempo insieme. Noi genitori per raccontarci e scambiare  esperienze; i figli per divertirsi e giocare».

Sarà anche l’occasione per ufficializzare l’apertura della nuova sede a Piane di Rapagnano che verrà benedetta da don Claudio Morganti.

Famiglie gioco

Perché la festa? «Per stare insieme, come abbiamo detto, ma anche per farci conoscere dalle autorità: sindaci, amministratori provinciali, e dalle altre associazioni che gravitano intorno alla famiglia. Perché si rendano conto che la famiglia è una risorsa e non una cosa da assistere».

«Associazionismo e non assistenzialismo» sembra la parola d’ordine.

In un mondo liquido qualcosa – e molto più di qualcosa – si sta risolidificando. Ed è una speranza per tutti.

Potrebbero interessarti anche

Ospitalità, Prodotti genuini, Storia, Tradizione

Gente di Campo. Vini, sapori e sapori. Una strada, un cammino, una Terra. Di Marca

24 Nov 2018
Attività fisica, Biodiversità, Prodotti genuini, Salute, Stagionalità

Gente di Campo. La Cucuzza di Calogero

09 Nov 2018