Foodbiz, un progetto europeo per la Terra di Marca

Gastronomia, Prodotti genuini, Tradizione
Emanuele Luciani
In questo articolo parliamo di:

Foodbiz, è un progetto europeo del programma Erasmus plus. Capofila l'università di Macerata in particolare il dipartimento di scienze della dormazione, beni culturali e turismo.

Il progetto vinto a Novembre dello scorso anno vede come partner accademici: l'Università di economia di Poznan (Polonia), l'Università di management del turismoe  ospitalità di Opatija (Croazia) e l'Università di Goteborg (Svezia). Altri quattro poi sono i partner che si occupano di turismo enogastronomico già da tempo: ECTN Network del turismo per il Belgio con sede a Bruxelles, IGCAT che da anni organizza premi internazionali legati al gastronomia e al turismo da Barcellona (Spagna), lo Svinesundkommittén agezia di sviluppo turistico di confine fra Norvegia e Svezia e noi il Laboratorio Piceno della Dieta Mediterranea per l'Italia. 

 

L'avvio a Macerata ha visto da subito una cordialità dialettica e un affiatamento operativo efficente. La segreteria operativa di UNIMC ha spiegato con professionalità tutti i punti del progetto rendendoli chiari a tutti. Gigliola Paviotti, menager di progetto, con la sua carica adrenalinica ha coinvolto ogni singolo partern in programmazione e diffusione. Avendo finalità simili, subito si sono create nuove opportunità di sviluppo turistico e di collaborazione, le successive mail di sviluppo progettuale hanno definito livelli alti di efficenza organizzativa.

L'incontro successivo si è svolto a Opatija, l'antica Abbazia nel Quarnaro croato. Luogo incantevole, ospitalità di lusso anche se troppo impostata e poco tradizionale. Gli incontri operativi hanno sancito il termine con successo della fase organizzativa e l'avvio della fase operativa e di disseminazione. Entro l'estate il sito e i social saranno on-line. Noi del Laboratorio Piceno della Dieta Mediterranea che per semplicità di comunicazione sarà chiamato PicenoLab, abbiamo avuto un ruolo di controllo dell'operato universitario e propositivo nelle scelte pratiche. Concreti eppure con una visione completa a 360°. Abbiamo relazionato sul successo della International Student Competition e del progetto che sarà un nostro vanto e si svolgerà a Settembre: il "Festival Mediterraneo". Ospiti internazionali di prestigio, show cooking, mercato di tradizione e qualità, musica spazio congressuale, intrattenimento per bambini. Tornando a Foodbiz, abbiamo incontrato professionisti che si sono fatti coinvolgere nelle nostre idee e che daranno una prospettiva ancora più ampia sul futuro del turismo enogastronomico della nostra bella "Terra di Marca" (espressione che rubo volentieri ad Adolfo Leoni, questo suo neologismo è davvero esplicativo del genius loci del nostro lembo di piceno).

I Liburni, popolo dell'Illiria antica, già commerciava e navigava verso le coste picene già dal X secolo avanti Cristo, noi oggi non facciamo altro che ripristinare gli antichi legami fra le due sponde dell'Adriatico, che mai è stato una cerniera divisoria ma sempre un luogo di scambi culturali, economici e di popolazioni.

Grandi opportunità, nuovi partner ma soprattutto una responsabilità nei confronti dei nostri amici piccoli grandi produttori e operatori di ricettività di relazione che vedono in noi il loro portavoce. La Dieta Mediterranea è uno stile di vita e con esso ci auspichiamo di poter migliorare la salute fisica e mentale della nostra popolazione e, come da progetto di migliorare il turismo legato alla nostra tradizione plurimillenaria.

Prossimo appuntamento in Svezia a Gennaio. FOODBIZ o no noi ci saremo!

Emanuele Luciani

 

Potrebbero interessarti anche

Convivialità, Gastronomia, Ospitalità, Prodotti genuini

“La Casa Vecchia” di Katia e Maria

04 Ago 2018